Analisi dei rischi

Come ogni investimento, anche gli investimenti in BTP comportano alcuni rischi che dovresti considerare attentamente. In questo capitolo analizzeremo i principali rischi di un investimento in titoli di Stato, con particolar riferimento ai BTP.

Rischio di tasso di interesse

Il valore di un BTP può essere influenzato dalle variazioni dei tassi di interesse di mercato. Questa relazione deriva dal principio fondamentale per cui i prezzi dei titoli obbligazionari e i tassi di interesse si muovono in direzioni opposte.

Cosa succede ai BTP se i tassi di interesse aumentano o diminuiscono?

Quando i tassi di interesse salgono, i nuovi titoli obbligazionari emessi dal governo offrono rendimenti più elevati rispetto a quelli già esistenti sul mercato. Questo rende i titoli obbligazionari esistenti meno attraenti per gli investitori, poiché possono ottenere rendimenti più alti acquistando nuovi titoli. Per mantenere la competitività nel mercato, i prezzi dei titoli obbligazionari esistenti, tra cui i BTP, tendono a scendere.

Questo fenomeno è noto come rischio di tasso d'interesse, ed è importante per gli investitori capire come le variazioni dei tassi di interesse possono influenzare il valore dei loro investimenti. I BTP hanno scadenze diverse, il che significa che l'impatto delle variazioni dei tassi di interesse può variare a seconda del momento in cui i BTP verranno rimborsati.

Esempio della relazione inversa tra valore di un BTP e i tassi di interesse

Per comprendere meglio la relazione tra il valore di un BTP e i tassi di interesse, consideriamo un esempio pratico. Supponiamo che uno Stato italiano emetta un BTP con un valore nominale di 1.000 euro e un tasso di interesse fisso del 3%. Questo significa che ogni anno, lo Stato pagherà agli investitori un interesse del 3% sul valore nominale del BTP, ossia 30 euro.

Ora, immaginiamo che dopo un anno i tassi di interesse sul mercato siano saliti al 4%. In questa situazione, gli investitori che detengono il BTP con il tasso del 3% troverebbero il loro titolo meno attraente rispetto ai nuovi BTP emessi con un tasso del 4%. Per vendere il loro BTP con il tasso del 3% sul mercato, gli investitori dovranno abbassare il prezzo di vendita del titolo, rendendolo più conveniente per gli acquirenti.

Supponiamo che un investitore desideri acquistare il BTP con il tasso del 3% dopo che i tassi di interesse di mercato sono saliti al 4%. Il valore nominale del BTP è ancora 1.000 euro, ma il prezzo di mercato a cui l'investitore può acquistarlo potrebbe essere inferiore. Ad esempio, potrebbe essere possibile acquistare il BTP a un prezzo di mercato di 900 euro anziché 1.000 euro.

In questo esempio, la relazione tra il valore del BTP e i tassi di interesse è chiara. Quando i tassi di interesse di mercato aumentano, il prezzo di mercato dei BTP con tassi di interesse più bassi diminuisce, rendendoli più accessibili agli investitori. Al contrario, se i tassi di interesse di mercato diminuiscono, i BTP con tassi di interesse più alti possono diventare più attraenti per gli investitori, aumentando il loro prezzo di mercato. Questo dinamismo illustra come i cambiamenti nei tassi di interesse influenzano direttamente il valore e il prezzo di mercato dei BTP italiani sul mercato finanziario.

Come misurare la sensibilità di un BTP alla variazione dei tassi d'interesse?

Ci sono principalmente due indicatori fondamentali per misurare il grado di sensibilità di un'obbligazione, tra cui i BTP, alle variazioni dei tassi d'interesse: duration e modified duration.

Che cos'è la duration di un BTP?

La duration è un valore espresso in numero di anni e indica il tempo necessario per rientrare dall'investimento, tenendo conto delle cedole che verranno ricevute in futuro ed il rimborso a scadenza. In altre parole, la duration rappresenta il tempo necessario affinchè il capitale investito inizialmente venga ripagato con le cedole e rimborso a scadenza.

La duration di un'obbligazione fornisce un'indicazione su quanto potrebbe diminuire il valore del titolo al crescere dei tassi d'interesse. Una duration più lunga indica maggiore sensibilità ai cambiamenti nei tassi di interesse. Un'obbligazione con una duration più lunga, quindi, potrà vedere il suo prezzo di mercato scendere maggiormente rispetto ad un'obbligazione con una duration più corta, nel caso in cui i tassi di interesse di mercato dovessero salire.

Esempio: duration del BTP Tf 3.85% Lg34

Il BTP Tf 3.85% Lg34 è un titolo di stato con un tasso di interesse annuo lordo del 3.85%, cedole distribuite ogni 6 mesi, e scadenza fissata al 1 Luglio 2034. Il prezzo di mercato, aggiornato a 20 Maggio 2024, è di 100.63€.

La duration di questo BTP è di 8.40 anni, che significa che a partire da oggi occorrerà attendere circa 8 anni e 5 mesi prima che il capitale investito inizialmente venga ripagato dalle cedole distribute ogni 6 mesi.

Nella pagina dedicata a ciascun BTP sul sito di Oltre Risparmio trovi una scheda dettagliata con le caratteristiche e l'analisi di ciascun BTP, inclusa la duration e modified duration.

Che cos'è la modified duration di un BTP?

La modified duration (o "duration modificata" in italiano) è una misura percentuale. La modified duration indica la variazione percentuale del prezzo di un'obbligazione che ci si dovrebbe aspettare nel caso in cui i tassi di interesse di mercato subiscano una variazione di un punto percentuale.

Esempio: modified duration del BTP Tf 3.85% Lg34

Seguendo l'esempio sopra, il BTP Tf 3.85% Lg34 ha una modified duration di 8,25%.

Questo significa che se i tassi di interesse di mercato dovessero aumentare di 1 punto percentuale oggi, sarebbe ragionevole attendersi che il prezzo di mercato del titolo scenderà del 8,25%. Allo stesso modo, se i tassi di interesse dovessero scendere dell'1%, il prezzo di mercato del BTP aumenterà del 8,25%.

E' importante notare che la modified duration è un'approssimazione. Il grafico della sensibilità ai tassi di interesse utilizzato sul sito di Oltre Risparmio utilizza un calcolo più complesso (basato sulla "convessità" di un titolo obbligazionario) che da risultati più accurati rispetto alla modified duration.

La duration e modified duration cambiano nel tempo

E' importante notare che sia la duration, che la modified duration, di un titolo obbligazionario cambiano nel tempo e diminiuscono man mano che il tempo residuo a scadenza diminuisce.

Grafico della sensibilità alla variazione dei tassi di interesse

Sul sito di Oltre Risparmio, nella pagina di dettaglio di una obbligazione, è presente un grafico che mostra la sensibilità del prezzo del titolo alla variazione dei tassi di interesse.

Come si legge il grafico?

  • Asse X (orizzontale)
    L'asse X rappresenta un'ipotetica variazione dei tassi di interesse di mercato. Ad esempio, +1.0% significa che ipotizziamo che i tassi di interesse aumentino dell'1 percento, mentre -1.0% significa che ipotizziamo che i tassi di interesse diminuiscano dell'1 percento.
  • Asse Y (verticale)
    L'asse Y mostra di quanto il prezzo dell'obbligazione cambierebbe (in percentuale) al variare dei tassi di interesse di mercato (asse X).

A titolo esemplificativo, il grafico sopra mostra la sensibilità del BTP Tf 3.85% Lg34 alla variazione dei tassi di interesse.

Ipotizziamo che i tassi di interesse di mercato subiscano uno shock nel corso della giornata e aumentino del 2,00%. Il BTP Tf 3.85% Lg34, che attualmente ha un prezzo di mercato di 100.63€, subirebbe anch'esso uno shock ed il suo valore scenderebbe del -14,85%, portanto il suo prezzo di mercato a 85.69€ (risultato di 100.63€ -14,85%).

Duration: cosa ricordare

  • La duration è espressa in numero di anni ed indica il tempo necessario per rientrare dall'investimento in un'obbligazione.
  • La modified duration è espressa in percentuale ed indica la variazione (percentuale) che il prezzo di un'obbligazione subirà nel caso in cui i tassi di interesse cambino dell'uno percento.
  • Duration e modified duration vengono utilizzati per valutare il grado di sensibilità di un'obbligazione al variare dei tassi di interesse di mercato. Maggiore è la duration, maggiore sarà il calo del prezzo di mercato dell'obbligazione nel caso in cui i tassi di interesse crescano.

Di quanto i tassi di interesse influenzano il valore di mercato dei BTP?

La seguente tabella mostra la variazione nei prezzi dei BTP a tasso fisso al variare dei tassi di interesse di mercato. L'utilizzo della tabella è molto semplice. Ciascuna riga della tabella mostra l'impatto di un ipotetico aumento o diminuzione dei tassi di interesse di mercato sul prezzo di mercato dei BTP a tasso fisso, suddivisi per tempo residuo alla scadenza.

I valori di questa tabella sono calcolati sulla base dei reali BTP in circolazione sul mercato secondario.

Dati aggiornati a 20 Maggio 2024.
Variazione tassi Scadenza a 1 anno Scadenza a 3 anni Scadenza a 5 anni Scadenza a 7 anni Scadenza a 10 anni
-3,5% 3,51% 10,81% 17,94% 25,30% 33,04%
-3,0% 3,00% 9,18% 15,18% 21,32% 27,72%
-2,5% 2,48% 7,58% 12,48% 17,47% 22,61%
-2,0% 1,98% 6,01% 9,85% 13,74% 17,69%
-1,5% 1,47% 4,46% 7,29% 10,13% 12,97%
-1,0% 0,98% 2,95% 4,79% 6,63% 8,45%
-0,5% 0,49% 1,46% 2,36% 3,26% 4,12%
0,0% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00% 0,00%
0,5% -0,48% -1,43% -2,30% -3,14% -3,92%
1,0% -0,96% -2,84% -4,52% -6,15% -7,65%
1,5% -1,43% -4,22% -6,68% -9,05% -11,18%
2,0% -1,91% -5,56% -8,78% -11,84% -14,51%
2,5% -2,37% -6,88% -10,80% -14,49% -17,64%
3,0% -2,83% -8,18% -12,76% -17,04% -20,57%
3,5% -3,28% -9,44% -14,65% -19,46% -23,30%

Un rialzo dei tassi è sempre negativo per le obbligazioni?

Nel breve termine, un aumento dei tassi d'interesse può impattare negativamente il valore delle tue obbligazioni e, di conseguenza, del tuo portafoglio obbligazionario.

Tuttavia, in una prospettiva di lungo termine, un incremento dei tassi d'interesse può migliorare la performance globale del portafoglio. Ciò accade perché i fondi provenienti dai rimborsi delle obbligazioni in scadenza possono essere reinvestiti in nuove obbligazioni che offrono rendimenti più alti, contribuendo a una maggiore redditività nel lungo periodo.

Rischio di credito

I BTP sono emessi dal governo italiano. Se l'Italia incontrasse difficoltà finanziarie, potrebbe non essere in grado di restituire l'investimento o pagare gli interessi. In generale, il rischio di default di una nazione come l'Italia è considerato basso, ma eventi economici, politici o finanziari improvvisi potrebbero influenzare la capacità del Governo di rimborsare il capitale e gli interessi.

Nota: Il termine "default" di un governo si riferisce alla situazione in cui un governo non è in grado di onorare i suoi impegni finanziari, inclusi il pagamento degli interessi o la restituzione del capitale, riguardo agli strumenti finanziari emessi, come obbligazioni o titoli di debito (es. i BTP).

Rischio di liquidità

Il rischio di liquidità si riferisce alla possibilità di incontrare difficoltà nella vendita dei BTP in modo rapido senza influenzare significativamente il suo prezzo. In sostanza, è il rischio di non trovare acquirenti sufficienti per un determinato titolo di stato in tempi utili. Ciò può essere problematico quando è necessario vendere un asset urgentemente, ma vi è una bassa attività di negoziazione, con il risultato di dover vendere potenzialmente a un prezzo inferiore rispetto a quello previsto.

Guida ai BTP

  1. Cosa sono i BTP e i concetti di base
  2. Tipi di BTP e caratteristiche
  3. Acquistare BTP
  4. Analisi dei rendimenti
  5. Analisi dei rischi
  6. Fiscalità e tassazione

Hai consigli?

Hai letto la guida ai BTP? L'hai trovata utile? Ci sono contenuti che vorresti veder migliorati o venir trattati?

Scrivi la tua opinione a info@oltrerisparmio.com: grazie al tuo feedback miglioreremo la guida!